Più luce nelle zone con vincolo paesaggistico

Aprire o modificare una finestra per tetti nelle zone con vincolo paesaggistico oggi è più semplice grazie al DPR 31/2017.
Negli ultimi anni si è notata una maggiore attenzione a temi come: rigenerazione urbana, contenimento e consumo del suolo e in particolare una maggiore sensibilità verso gli aspetti paesaggistici. Vi sono molte parti del territorio italiano che sono coperte da vincoli paesaggistici, ma precisamente cosa sono i vincoli paesaggistici? Ne esistono di due tipologie, quelli di notevole interesse pubblico e quelli imposti per legge. 
All’interno delle aree vincolate si rende necessario ottenere l’autorizzazione paesaggistica per effettuare svariate categorie di interventi e opere edilizie, facendo riferimento al Codice dei Beni Culturali del 2004. “Col tempo a partire dal Codice dei Beni Culturali le norme sono state semplificate, in particolare col DPR 139/2010 e il DPR 31/2017. Prima del DPR 31/2017 esistevano 39 categorie di intervento soggette ad autorizzazione paesaggistica semplificata, dopo questo DPR le 39 categorie sono passate a essere 31, sempre soggette ad autorizzazione semplificata e in più si sono aggiunte 42 categorie di intervento che sono esentate da qualsiasi tipologia di autorizzazione paesaggistica” afferma Carlo Pagliai, Ingegnere edile e Urbanista. Tra questi interventi semplificati ci sono l’installazione e la modifica di finestre a tetto. 
Andando a vedere nel dettaglio prima del DPR 31/2017 era necessario ottenere l’autorizzazione paesaggistica ordinaria in tutti i casi oppure l’autorizzazione paesaggistica semplificata quando era presente un vincolo paesaggistico imposto per legge. Con l’entrata in vigore del nuovo DPR questi interventi sono stati esentati dall’ottenimento dell’autorizzazione paesaggistica purchè “Tali interventi non interessino i beni vincolati ai sensi del codice, art.136, comma 1, lettere a), b) e c) limitatamente, per quest’ultima, agli immobili di interesse storico-architettonico o storico-testimoniale, ivi compresa l’edilizia rurale tradizionale, isolati o ricompresi nei centri o nuclei storici oppure nel rispetto degli eventuali piani del colore vigenti nel comune o delle caratteristiche architettoniche, morfo-tipologiche, dei materiali e delle finiture esistenti”. Con l’entrata in vigore del nuovo DPR installare o modificare una finestra a tetto è diventato più semplice, veloce ed economico. L’apertura di nuove finestre per tetti permette di recuperare ambienti in disuso e renderli abitabili, guadagnando spazio e aumentando il valore e la vendibilità dell’immobile. 

Le finestre per tetti a falda 
Se le finestre sono il punto di contatto con il mondo esterno, quelle sul tetto amplificano questa sensazione, in spazi luminosi è più facile essere concentrati e svolgere le attività in minor tempo e con minor sforzo. Questo è possibile con la linea di finestre per tetti a falda Velux: 
• Finestre VELUX INTEGRA® elettriche e solari: questo innovativo sistema consente di aprire e chiudere finestre, tende e tapparelle con un semplice tocco. Con il telecomando si può azionare ogni finestra in modo facile e veloce, da qualsiasi punto della casa. 
• Finestra a bilico: una finestra che si apre facilmente con un solo gesto, anche se al di sotto si trovano mobili. L'innovativa barra di manovra, posta sul lato superiore del battente, consente di installare la finestra più in basso rispetto a un serramento che si apre attraverso una maniglia, garantendo così una vista eccellente, sia in piedi sia da seduti. 
• Finestra manuale con doppia apertura: apribile dal basso con un'elegante maniglia nella parte inferiore del battente, questa finestra offre vista e affaccio, massimizzando la quantità di luce naturale negli ambienti. Ideale in caso di ristrutturazioni di loft e di installazioni a portata di mano. 
• Balcone VELUX CABRIO®: l'innovativo balcone aggiunge aria, luce e una splendida vista alla tua casa. Quando è aperto VELUX CABRIO® si trasforma in un piccolo balconcino, ma una volta chiuso si allinea perfettamente al tetto. La metà superiore di questa tipologia si apre come una tradizionale finestra per tetti.
© Copyright 2020. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy