Villa residenziale, Brenna

Nel comune di Brenna, in provincia di Como, lo Studio Associato Riccardo Cassina e Corrado Spinelli ha compiuto un intervento di demolizione e ricostruzione nel completo rispetto del preesistente e del contesto.
L’abitazione, costituita da due corpi di cui uno su due livelli, è inserita in un contesto naturale del comune di Brenna, in provincia di Como.
La sagoma della pianta e la volumetria scaturiscono dalle normative di rispetto del casolare degradato, precedentemente esistente.
La scelta progettuale dello Studio Associato Riccardo Cassina e Corrado Spinelli rispetto alla geometria delle facciate e dei materiali, si propone come variazione al “messaggio” lasciato dai due corpi del rudere preesistente, con significative differenze di trattamento dei volumi, che creano una nuova ed articolata abitazione, con flessibilità interna d’uso e possibile suddivisione.

Il corpo a due piani è stato realizzato in muratura portante, tetto in legno, serramenti in alluminio e pavimenti in legno.
Il volume ad un piano si è riproposto in un linguaggio attualizzato: i pannelli ondulati plastici traslucidi che delimitavano lo spazio ora sono rivestimento della muratura, mediante pannelli ondulati di zinco titanio.

Intenzione determinante di progetto è stato il mantenimento della differenza dei materiali per i due corpi, rendendo interessante la diversità del linguaggio. Per il corpo ad un piano si è utilizzato un materiale con similari caratteristiche geometriche ovvero di superficie ondulata.

Con la volontà di adoperare un materiale di qualità, di ottime caratteristiche tecniche, di semplice manutenzione, ed esteticamente valido, dopo aver valutato diverse proposte, gli architetti hanno optato per i pannelli ondulati VMZ Sinus.

In riferimento al colore, in prima fase era stata valutata una tonalità neutra nella gamma di grigio medio; in seguito, considerata la disponibilità dei colori forniti da VMZINC, non si è dubitato nella scelta del colore verde lichene, in quanto rispondeva meglio alle premesse progettuali: morbidezza dell’immagine ed integrazione con la natura circostante.

Ø il rivestimento è stato realizzato mediante sistema di facciata ventilata con pannelli ondulati VMZ Sinus profilo 18/76 mm pigmento verde spessore 8/10 fissati a una sottostruttura con staffe e angolari di collegamento.
Ø la sottostruttura metallica composta da staffe a squadra e barre, risponde adeguatamente alle esigenze di resistenza meccanica (carichi del peso proprio e resistenza alle pressioni e depressioni).
Ø i profili sono disposti perpendicolarmente al senso di posa orizzontale dell’onda.
Ø la posa dei pannelli è verticale ed il fissaggio alla sottostruttura a vista mediante specifiche viti con guarnizione nella colorazione come facciata.
Ø anche gli imbotti delle finestre e le scossaline sono in VMZINC PIGMENTO verde lichene;
Ø raccordo al piede con elemento forato e gocciolatoio,
Ø profili ad angolo e contro il muro, garantendo una naturale dilatazione del materiale.

IL SISTEMA VMZ Sinus
E’ un sistema di facciata ventilata a pannelli ondulati, installati su una sottostruttura discontinua lignea o metallica, mediante fissaggi a vista.
I pannelli possono essere posati con l’onda in senso orizzontale o verticale.
E’ possibile richiedere pannelli con foratura R5T8 nel caso di onda 18/76.
Finiture : QUARTZ-ZINC / ANTHRA-ZINC / PIGMENTO / AZENGAR
© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy