Business Unit Houseware, Castelnuovo Bocca d’Adda

Oltre 5000 metri lineari di corridoi, rettificati fino a ottenerne la perfetta planarità, per un deposito caratterizzato da un intenso traffico. Rilievo, analisi e piallatura realizzati a regola d’arte grazie a un sofisticato sistema digitale.
 dispetto di un’immagine tradizionalmente spartana e che poco lascia all’immaginazione, le pavimentazioni industriali, e in particolare quelle destinate alla logistica, sono oggi un concentrato di tecnologia sotto tutti gli aspetti. Di grande delicatezza, in particolare, sono le caratteristiche di planarità che tali pavimentazioni devono soddisfare, soprattutto quando soggette a forte traffico di mezzi di movimentazione e trasporto come i carrelli elevatori. Quello presentato in queste pagine è un esempio efficace di come tali requisiti possano essere soddisfatti grazie a una accurata progettazione della pavimentazione e all’utilizzo delle giuste attrezzature.
In questo caso firmate Trimmer.

L’intervento
Teatro delle operazioni è il nuovo polo logistico della Bormioli Rocco e Figlio, azienda fra i leader nel mercato come produttore e fornitore di vetri e bicchieri per uso privato e ristorazione, nonché uno dei principali operatori nel mondo dell’imballaggio nei settori farmaceutici, alimentari e cosmetici. La progettazione della nuova struttura, un nuovo magazzino per la Business Unit Houseware, è stata avviata già nel 2007 su indicazione dell’Amministratore delegato della committente. Il volume del magazzino in palette (paletta tipo Euro Pallet 1200x800x1200) venne definito sulla base del fatturato annuo della BU House e delle giacenze storiche mensilizzate, sulla base degli ultimi tre anni di vendite divise per categorie di mercato e classi di rotazione. L’analisi svolta portò alla decisione di costruire un magazzino a palette ad alta densità per poter contenere il volume di materiale necessario alla BU House per servire direttamente, e non più solo con magazzini di distributori, e concentrare i magazzini di prodotto finito esistenti vicini - fino ad oggi in affitto - su una superficie unica. Per garantire il massimo rendimento dei movimenti nel centro logistico, e la corretta funzionalità dei carrelli trilaterali utilizzati, Bormioli ha incaricato la Trimmer di Castelnuovo Bocca d’Adda (Lo), rappresentante in Italia della Concrete Grinding Ltd., per verificare la reale situazione di planarità delle corsie. L’azienda ha in particolare eseguito un rilievo di alcuni corridoi con il Face Din Profileograph, rilevando che la pavimentazione non era a norma DIN 15185, necessaria per l’utilizzo di carrelli trilaterali, da cui scaturiva l’esigenza di procedere a una rettifica del pavimento nei corridoi. A Trimmer, in collaborazione con la rappresentata Concrete Grinding, è stata quindi affidata l’esecuzione dei lavori di piallatura necessari.

Il cantiere
L’intervento è stato eseguito in 64 corridoi, divisi in sette compartimenti diversi per un totale di oltre 5700 metri lineari. Il lavoro è stato programmato in modo da interrompere al minimo l’utilizzo dei corridoi in questa struttura. Prima di iniziare la piallatura, Trimmer ha rilevato con lo strumento Face Din Profileograph e portato in grafico lo stato dei restanti corridoi, dopodiché Concrete Grinding è stata in grado di valutare esattamente dove e in che misura doveva essere rettificata la pavimentazione, stabilendo di conseguenza i tempi di intervento. Dal rilievo è risultato che soltanto l’80% del totale dei metri lineari oggetto dell’indagine richiedeva un intervento di rettifica. Per rispettare i tempi indicati dalla Bormioli, sono state utilizzate due macchine e due squadre per eseguire la piallatura. Il magazzino opera con carrelli a 4 ruote trilaterali B.T. Toyota. Il piano di piallatura è stato programmato in lotti di cinque corridoi per volta, in modo da non pregiudicare la funzionalità del centro logistico. Alla fine della piallatura Trimmer ha nuovamente eseguito il rilievo della superficie piallata utilizzando il Face Din Profileograph, confermando che le specifiche richieste sono state pienamente ottenute, e consegnando alla Direzione Lavori i grafici elettronici dell’andamento planare dei percorsi carrelli trilaterali.

© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy