Appartamento in una palazzina residenziale - Trento

Un appartamento degli anni ’80, angusto e mal distribuito è stato completamente ristrutturato, anche grazie a Eclisse, per dargli una nuova veste più attuale, dinamica e fruibile negli spazi. L’abitazione in questione si trova al terzo e ultimo piano di una palazzina con vista sui Monti Lessini, a circa trenta chilometri dal Lago di Garda.
L’appartamento è stato dotato di un impianto di ventilazione meccanica controllata (VMC) per garantire un giusto e costante ricambio dell’aria, senza inutili dispersioni di energia. All’esterno, l’edificio è stato inoltre rivestito con un cappotto per aumentare il benessere all’interno della casa e contenere le spese di riscaldamento e raffreddamento. 
All’interno, l’appartamento ospita nel complesso sette ambienti ed è composto da living più cucina open space, due camere da letto, uno studio, due bagni e una lavanderia. Il proprietario, appassionato del fai da te, è riuscito a contenere i costi di ristrutturazione occupandosi personalmente di numerose opere di ristrutturazione, tra cui, per esempio, quella che ha riguardato la sostituzione integrale delle porte interne esistenti. L’idea di Manuel, su consiglio del cugino Davide, è stata quella di scegliere delle porte che fossero moderne ma non troppo. “Un total white sarebbe stato troppo freddo e asettico per questa casa. Cercavo uno stile più classico e tonalità che richiamassero anche altri elementi dell’arredamento, ma al tempo stesso non volevo rinunciare al fascino del filo muro a zero sporgenze. Così ho scelto e installato personalmente le soluzioni ECLISSE Shodō ha detto il proprietario. 
ECLISSE Shodō è una linea di controtelai per porte a scomparsa e a battente che permette di installare porte che si contraddistinguono per avere stipiti e cornici integrati e complanari rispetto alla parete. Un classico contemporaneo che si colloca esattamente a metà tra lo stile minimal che prevede la totale scomparsa di qualsiasi elemento esterno al pannello porta e quello più tradizionale dove questi elementi sono generalmente sporgenti rispetto al foro porta. In questa realizzazione, il proprietario ha scelto la finitura laccato bianco per i pannelli porta e il grigio caldo per stipiti e coprifili per richiamare i colori dei mobili della cucina. 
Una parte sostanziale di questo intervento ha riguardato anche la necessità stilistica di completare le aperture abbinando anche il battiscopa a filo muro nella stessa finitura grigio caldo. Per fare questo è stato necessario predisporre lungo tutto la superficie un incavo idoneo all’installazione dell’apposito profilo in alluminio per contenere il battiscopa.
© Copyright 2018. Edilizia in Rete - Privacy policy