Sottofondi da mettere in mostra

Un nuovo spazio residenziale che congiunge fascino del passato, innovazione del presente e tecnologia del futuro. Due eleganti edifici residenziali, sviluppati intorno alla suggestiva Torre medievale Gorani e nei pressi dei resti romani, nascono per offrire il massimo di eleganza e comfort. Anche grazie alle soluzioni Isolmant
Il contesto
Il Centro Pecci, prestigiosa struttura museale che sta procedendo a una riorganizzazione degli spazi per tenere il passo di un’intensa attività espositiva.
Costruito su progetto dell’architetto razionalista fiorentino Italo Gamberini, il “Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci” di Prato è stato fondato nel 1988, in memoria del figlio dell’industriale Enrico Pecci, con il contributo dell’amministrazione comunale, di varie aziende, im- prenditori e privati cittadini. La struttura museale, attiva a livello internazionale con un’ampia programmazione di mostre temporanee, attività didattiche, di documentazione e informazione, spettacoli ed eventi multimediali, presenta inoltre un’importante Collezione permanente, com- posta da opere dei maggiori artisti degli ultimi trent’ anni, acquisite a testimonianza della propria attività espositiva e di ricerca. La necessità di ricavare nuove aree espositive, riorganizzando parallelamente gli spazi e i percorsi interni del Centro, ha indotto il Comune di Prato a varare un progetto di ampliamento della struttura, affidato allo studio NIO Architecten di Rotterdam.

L'intervento
Nella realizzazione dell’intervento, una delle principali esigenze proget- tuali era rappresentata dalla necessità di realizzare dei sottofondi leggeri e ad alta resistenza alla luce della particolare destinazione d’uso dei locali. A tale necessità si aggiungeva quella di utilizzare materiali che, durante la fase di getto, presentassero una quantità d’acqua il più possibile contenuta. Tali parametri hanno indotto l’impresa esecutrice a selezionare due prodotti all’interno della gamma di soluzioni a base di argilla espansa Leca sviluppate da Laterlite per l’esecuzione di sottofondi e riempimenti leggeri: l’argilla espansa Lecapiù, qui utilizzata nella versione 3-8, e il premiscelato leggero e isolante a rapida asciugatura Lecacem Classic.

Il prodotto
LecaPiù consente di realizzare, sia nella versione imboiaccata che in quella impastata direttamente con cemento, strati di alleggerimento dalle elevate proprietà meccaniche con grande rapidità e praticità.
Caratterizzato da una massa volumica di circa 350 kg/m3 (Lecapiù 3-8) il prodotto, grazie alla scorza esterna compatta e indeformabile offre infatti una buona resistenza a compressione e, anche con un basso dosaggio di cemento, consente di ottenere betoncini leggeri adatti a sopportare i carichi in uso su sottofondi. Due le modalità d’impiego utilizzabili: imboiaccato, in cui, una volta steso LecaPiù sfuso, questo viene spruzzato con boiacca di cemento che fissa tra loro i granuli dello strato superiore; e impastato, in cui LecaPiù viene miscelato direttamente con cemento e acqua e gettato direttamente in opera.

Lecacem Classic è invece il premiscelato leggero e isolante a rapida asciugatura sviluppato da Laterlite per strati di isolamento/alleggerimento di sottofondi anche ad alto spessore. Il suo basso coefficiente di conducibilità termica certificato (0,134 W/mK), infatti, garantisce un elevato potere isolante con conseguenti risparmi energetici, mentre l’ottima resistenza alla compressione (25 kg/cm2) ne consente l’utilizzo anche per gli impieghi più gravosi; al tempo stesso, la sua leggerezza e l’eccezionale rapidità di asciugatura – dopo soli 7 giorni il contenuto di umidità residua di uno strato di Lecacem Classic da 5 cm è inferiore al 3% in pesone fanno una soluzione di grande praticità anche sotto il profilo esecutivo.

 Nel cantiere in esame, l’impresa è stata chiamata a realizzare uno strato dello spessore di circa 8 cm di LecaPiù cementato, pompato in opera in modo da contenere i tempi di posa, nonché uno strato di Lecacem Classic per uno spessore di ulteriori 10 cm. Sugli strati così realizzati si procederà quindi alla posa di un impianto di riscaldamento a pavimento, abbinato a un massetto in calcestruzzo tradizionale. Oltre a garantire prestazioni eccezionali, la praticità di posa e la rapida asciugatura garantita dalle due soluzioni Laterlite ha consentito di velocizzare notevolmente i tempi di esecuzione.

15735

15735

15735 15735 15735
© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy