Protocollo di certificazione ambientale per il residenziale

Nuovo protocollo di certificazione ambientale dedicato agli edifici residenziali di GBC Italia (Green Building Council Italia), che ha assunto come base di partenza il protocollo LEED FOR HOMES americano.
E' stato presentato il nuovo protocollo di certificazione ambientale dedicato agli edifici residenziali di GBC Italia (Green Building Council Italia), che ha assunto come base di partenza il protocollo LEED FOR HOMES americano. Dopo “LEED 2009 Italia Nuove Costruzioni e Ristrutturazioni”, il GBC arricchisce il sistema  LEED di un nuovo protocollo: GBC HOME. “Il nuovo protocollo é sinonimo di qualità a livello internazionale e garantisce la credibilità dell’Italia, allineata con le migliori pratiche mondiali e con i principi del sistema LEED americano” dichiara il presidente di GBC Italia Mario Zoccarelli. Secondo Alberto Pacher, presidente della Provincia autonoma di Trento, infatti “la crisi in cui versa il nostro Paese può essere il trampolino di lancio per azioni che mirino alla creazione di una filiera diffusa. In Trentino è sempre più vivo l’interesse per la sostenibilità, bisogna pensare alla nascita di un distretto che apporti contributi e innovazioni concrete”. Ospite d’eccezione all'evento di presentazione che si è tenuto nel mese di marzo, Maurizio Melis, giornalista scientifico e conduttore del programma radiofonico “Mr Kilowatt” e “Smart City” su Radio 24, che ha moderato il convegno. Melis ha ricordato come il mercato delle costruzioni debba premiare le eccellenze, puntando verso la riduzione dei fabbisogni e dei costi e investendo in risorse sostenibili. "Uscire dalla logica edificio-centrica e progettare la sostenibilità, la sfida più grande" ha dichiarato. I prossimi obbiettivi di GBC Italia: l’adattamento del protocollo EB:O&M dedicato agli edifici esistenti, dove l’Italia potrà conseguire un ruolo da protagonista nel contesto europeo, mentre, ancora più importante, è attesa la profilazione del primo sistema di rating per edifici storici, dove il nostro paese potrà avere un ruolo primario a livello mondiale, visto l’enorme patrimonio italiano di edifici storici.
© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy